Is this site a blessing to you?



Risultati

AI PIEDI DEL SIGNORE GESÙ

1. PERDONO DEI PECCATI - Luca 7,38
Benché il fariseo avesse invitato il Signore Gesù a casa sua, non si sedette mai ai suoi piedi, ma preferì sedersi con Lui a tavola. La donna non aveva invitato il Signore Gesù a casa sua (forse non aveva nemmeno una casa), ma si era resa conto del suo maggiore problema: il peccato. Essa sapeva che aveva bisogno del perdono e aveva portato i propri peccati ai piedi di Gesù.
IL SIGNORE GESÙ È DIO CHE PERDONA IL PECCATO!


2. GIUSTO INSEGNAMENTO - Luca 10,39
Maria sapeva di dover imparare. È stata Marta a dare il benvenuto al Signore Gesù a casa loro in Betania, ma è stata Maria a sedersi ai piedi di Gesù. Imparare richiede concentrazione. È vero che non è stata Maria a invitare Gesù, ma è che lei ha preso il posto migliore per sé: ai piedi di Gesù! Era la “Parte migliore” (Luca 10,42).
IL SIGNORE GESÙ È DIO, IL QUALE È VERITÀ, CI CONOSCE E CI AMA!

3. CONFORTO- Giov. 11,32
Maria sperimentò la perdita del fratello Lazzaro. Non si concentrò sul cimitero, benché i Giudei pensassero che sarebbe dovuta andarci. Comprese che non avrebbe potuto ricevere conforto da persone che avevano problemi. Maria aveva occupato il posto giusto ai piedi di Gesù. Solo Lui è in grado di portare conforto. In un luogo di sofferenza e delusione il Signore Gesù portò gioia al cuore di Maria.
IL SIGNORE GESÙ È DIO CHE SI PRENDE CURA DEI NOSTRI PROBLEMI!

4. LA VITA DI UN BAMBINO - Luca 8,41
La morte di una bambina aveva provocato in Jairo il desiderio di guardare a Gesù. Lo trovò e si prostrò ai suoi piedi. Si rese conto che nessuno poteva ridare la vita  a sua figlia confermando la verità che i bambini senza Gesù sono morti. Ancora più dell’amore dei genitori,dell’aria da respirare,di un tetto sopra la testa, vestiti e cibo, i bambini hanno bisogno del Signore Gesù. Jairo sapeva dove portare il problema della figlia morta.
IL SIGNORE GESÙ È DIO CHE VUOLE DARE LA VITA A TUTTI I BAMBINI!

5. GRATITUDINE - Luca 17,16
I lebbrosi incontrarono Gesù e ciascuno di loro sperimentò l’amore di Dio. Essi furono tutti purificati dalla lebbra e tornarono alla loro vita normale. Solo uno di loro, il Samaritano, si rese conto a chi doveva esprimere gratitudine. Tornò indietro e si prostrò ai piedi di Gesù. La cosa sorprendente non è che una sola persona tornò indietro, ma che le altre nove non lo fecero.
Il Samaritano era stato guarito sia fisicamente sia spiritualmente. La gratitudine dimostrò la sua spiritualità.
IL SIGNORE GESÙ È DIO CHE È DEGNO DELLA NOSTRA GRATITUDINE!

6. VITTORIA SULLA PAURA - Apocalisse 1,17
Quando Giovanni vide il Signore nella sua gloria, ebbe paura. Egli aveva conosciuto Gesù, camminato con Lui, ascoltato il suo insegnamento e “Lo” aveva toccato. Quando Lo vide nella sua gloria, malgrado la sua età avanzata, Giovanni si prostrò ai suoi piedi!Sapeva bene che Gesù è il Primo e l’Ultimo e rimase zitto per permetterGli di parlare.
L’apostolo Giovanni è un grande esempio di una persona che vive per il Signore Gesù. Egli comprese che il posto migliore al mondo è ai piedi di Gesù!
IL SIGNORE GESÙ È DIO, DEGNO DI TUTTA LA NOSTRA VITA E DI TUTTA LA GLORIA!

James N. Spurgeon scrisse:

Un’attività lavorativa è una tua scelta, un ministero è una chiamata da parte di Cristo. Nel lavoro devi aspettarti di ricevere, in un ministero devi aspettarti di dare. Nel lavoro tu dai qualcosa per ricevere qualcosa, in un ministero tu restituisci qualcosa che ti è stato dato in precedenza. Il lavoro dipende dalle tue capacità, un ministero dalla tua disponibilità nei confronti di Dio. Un lavoro eseguito bene ti onora, un ministero eseguito bene onora Cristo.

Lo scopo di questo ministero è portare onore al nostro Signore e Salvatore Gesù Cristo.

Puoi copiare e utilizzare materiale di questo sito a condizione che tu faccia menzione del nostro ministero al Padre e che non ne alteri il contenuto. Sei anche invitato a dire ai tuoi ascoltatori o lettori da dove hai preso questo materiale: www.proword.eu che è Proclamare la Parola! (Ministero internazionale di insegnamento U.E.B.).