Is this site a blessing to you?



Risultati

Fissiamo i nostri occhi sul Signore Gesù!

“… fissando lo sguardo su Gesù, colui che crea la fede e la rende perfetta. Per la gioia che gli era posta dinanzi egli sopportò la croce, disprezzando l'infamia e si è seduto alla destra del trono di Dio. Considerate perciò colui che ha sopportato una simile ostilità contro la sua persona da parte dei peccatori, affinché non vi stanchiate perdendovi d'animo (Ebrei 12, 2-3).

Se non mettiamo delle priorità nella nostra vita, le persone e le situazioni attorno a noi lo faranno al nostro posto. Quando ciò accade, la preoccupazione e la disperazione diverranno un problema.

1. Il Signore Gesù conosceva il proprio scopo
Gesù gli disse: “Oggi la salvezza è entrata in questa casa, poiché anche questo è figlio
d'Abramo; perché il Figlio dell'uomo è venuto per cercare e salvare ciò che era perduto” (Luca 19, 9-10).

Infatti Dio non ha mandato suo Figlio nel mondo per giudicare il mondo, ma perché il mondo sia salvato per mezzo di lui. Chi crede in lui non è giudicato; chi non crede è già giudicato, perché non ha creduto nel nome dell'unigenito Figlio di Dio (Giov. 3, 17-18).

Il Luca 15,1-11 abbiamo a che fare con quelle cose che erano perdute:

La pecora era perduta per circostanze ordinarie

La dramma era perduta accidentalmente

Il figlio era perduto in modo intenzionale

Prima di mettere delle priorità dobbiamo conoscere il nostro scopo

2. Il Signore Gesù mise le proprie priorità sulla base del suo scopo

Priorità 1:

Comunione con il Padre

Poi la mattina, mentre era ancora notte, Gesù si alzò, uscì e se ne andò in un luogo deserto; e là pregava. Simone e quelli che erano con lui si misero a cercarlo; e trovatolo,gli dissero “Tutti ti cercano”. Ed egli disse loro “Andiamo altrove, per i villaggi vicini, affinché io predichi anche là; per questo infatti sono venuto” (Marco 1, 35-38)

Priorità 2:

Discepolato nell'ambito della cerchia interna.

Mentre erano in cammino salendo a Gerusalemme, Gesù andava davanti a loro; essi erano turbati; quelli che seguivano erano pieni di timore. Egli prese di nuovo da parte i dodici e cominciò a dir loro le cose che stavano per accadergli. (Marco 10, 32)

Priorità 3:

Ministero per i perduti

Poiché il Figlio dell'uomo è venuto per cercare e salvare ciò che era perduto (Luca 19,10).

3. Il Signore Gesù proteggeva le proprie priorità dalla lista di argomenti degli altri

Da allora Gesù cominciò a spiegare ai suoi discepoli che doveva andare a Gerusalemme e soffrire molte cose da parte degli anziani, dei capi dei sacerdoti, degli scribi, ed essere ucciso, e risuscitare il terzo giorno. Pietro, trattolo da parte, cominciò a rimproverarlo dicendo “ Dio non voglia Signore! Questo non ti avverrà mai!”
Ma Gesù, voltatosi, disse a Pietro “Vattene da me Satana! Tu mi sei di scandalo. Tu non hai il senso delle cose di Dio, ma delle cose degli uomini. (Matteo 16, 21,23)

a. Il Signore Gesù conosceva il suo scopo!
b. Il Signore Gesù aveva messo le sue priorità secondo il suo scopo
c. Il Signore Gesù proteggeva le sue priorità dalla lista di argomenti degli altri

Fissiamo i nostri occhi sul Signore Gesù!

James N. Spurgeon scrisse:

Un’attività lavorativa è una tua scelta, un ministero è una chiamata da parte di Cristo. Nel lavoro devi aspettarti di ricevere, in un ministero devi aspettarti di dare. Nel lavoro tu dai qualcosa per ricevere qualcosa, in un ministero tu restituisci qualcosa che ti è stato dato in precedenza. Il lavoro dipende dalle tue capacità, un ministero dalla tua disponibilità nei confronti di Dio. Un lavoro eseguito bene ti onora, un ministero eseguito bene onora Cristo.

Lo scopo di questo ministero è portare onore al nostro Signore e Salvatore Gesù Cristo.

Puoi copiare e utilizzare materiale di questo sito a condizione che tu faccia menzione del nostro ministero al Padre e che non ne alteri il contenuto. Sei anche invitato a dire ai tuoi ascoltatori o lettori da dove hai preso questo materiale: www.proword.eu che è Proclamare la Parola! (Ministero internazionale di insegnamento U.E.B.).